top of page
  • Immagine del redattoreLuca Baj

Bce, stablecoin: no al vuoto normativo

Secondo la Banca Centrale Europea le stablecoin hanno bisogno di essere inquadrate in un contesto giuridico chiaro, non potendo continuare ad operare in un vuoto normativo: “al fine di trarre i benefici delle stablecoin globali, è necessario istituire un quadro normativo chiaro per far fronte a questi rischi”. Infatti, nonostante i numerosi benefici che le stablecoin internazionali offrono, come maggiore velocità e semplicità, questa tipologia di valuta porta con sé anche tanti rischi, tra i quali la stabilità del prezzo. Gli utenti potrebbero infatti non essere in grado di incassare il valore previsto, se l'asset a cui la moneta digitale è legata dovesse svalutarsi: “esiste il rischio che gli utenti finali considerino le stablecoin equivalenti a un deposito, data la promessa di un valore 'stabile' e la possibilità di convertire in qualsiasi momento tali monete per il loro equivalente in denaro tradizionale”.

Comments