top of page

Azioni statunitensi in calo per il mancato guadagno di Goldman che pesano su Dow

Aggiornamento: 11 lug 2023



Le azioni statunitensi hanno iniziato la nuova settimana in ribasso dopo che Goldman Sachs ha riportato risultati trimestrali più deboli del previsto a causa dell'aumento dei costi e del crollo dell'attività di negoziazione.


Alle 11:19 ET (16:19 GMT), il Dow Jones Industrial Average è sceso di 377 punti o dell'1,1%, mentre l' S&P 500 è sceso dello 0,3% e il NASDAQ Composite è sceso dello 0,3%.


Goldman Sachs Group Inc (NYSE: GS) ha quindi riportato gli utili, registrando un calo del 66% degli utili e del 16% dei ricavi rispetto al quarto trimestre del 2021. L'aumento dei costi e l'aumento degli accantonamenti per perdite su crediti hanno pesato sulla performance. Le commissioni di investment banking sono diminuite di quasi il 50%. Le azioni sono scese del 6,8%.


Tuttavia, la rivale Morgan Stanley (NYSE: MS) ha superato le aspettative, con i ricavi della sua attività di gestione patrimoniale che hanno raggiunto un livello record. Le sue azioni sono aumentate del 5,9%.


Le banche regionali e altre società di servizi finanziari continueranno a riportare utili questa settimana, ma i risultati di Goldman Sachs e Morgan Stanley hanno completato i grandi nomi e focalizzato l'attenzione su altre società S&P 500 ancora da annunciare, tra cui Netflix Inc. (NASDAQ: NFLX) conclude il fine settimana.


Gli analisti prevedono che gli utili dell'S&P 500 diminuiranno nel trimestre in corso. Sempre in settimana ci sono i rapporti sulle vendite al dettaglio e il Beige Book della Fed, un'indagine economica regolare delle banche centrali regionali.


L'inflazione ha mostrato segnali di raffreddamento, così come il mercato del lavoro, alimentando le aspettative che la Federal Reserve alzerà i tassi di meno di 25 punti percentuali nella prossima riunione di febbraio.


I future sul petrolio greggio WTI sono saliti dello 0,3% a 80,30 dollari al barile, mentre i future sul petrolio Brent sono saliti dell'1,3% a 85,56 dollari al barile. I future sull'oro sono scesi dello 0,4% a $ 1.913.




Fonte: Investing.com




Kommentare