top of page
  • Immagine del redattoreLuca Baj

Assemblee di condominio in sicurezza

Il D.L. n. 18 del 17/03/2018 ed il D.L. n. 33 del 15/05/2020, sembrano prevedere la possibilità, per gli amministratori di condominio, di poter convocare nuovamente le assemblee di condominio. È fondamentale illustrare che le assemblee condominiali sono una delle attività maggiormente rilevanti nella vira del mandato dell’amministratore, non solo perchè ne sanciscono l’efficacia, in particolare perchè con esse l’amministratore illustra ai condomini le attività che ha svolto in nome e per conto del condominio nel corso dell’annualità e pertanto chiede di rettificare il suo operato. In tempo di covid, le assemblee condominiali, e più in generale ogni riunione di persone erano state vietate in quanto considerate assembramento di persone e pertanto ad alto rischio di contagio. Con l’apertura della fase 2, invece, sembra che tale situazione sia stata completamente superata. all’art. 1 punto 10, infatti, si prevede la possibilità di riunioni di persone ma nel rispetto di alcune fondamentali linee guida, tra cui spicca il distanziamento di almeno 1 metro tra i partecipanti. Questa è solamente una delle molteplici precauzioni che dovranno essere adottate per poter svolgere delle assemblee in totale tranquillità e senza la paura di poter contrarre il virus.

Comments