top of page

Antiriciclaggio: arrivano le normative europee


È ormai da più di vent'anni che i governi italiani combattono il riciclaggio di denaro con diverse misure e, finalmente, sono giunti a implementare simili misure anche il consiglio e il parlamento europeo.

Il 18 gennaio, infatti, queste due istituzioni hanno siglato un accordo provvisorio riguardo ai pacchetti di norme da varare in materia. Ecco le misure principali.

  • Limite al contante

Con vent'anni di ritardo, ormai anche consiglio e parlamento europeo sono giunti alla conclusione che è necessario, per contrastare il riciclaggio di denaro, porre un limite alle transazioni in contanti. Infatti ad oggi, in alcuni paesi come la Germania, è ancora tecnicamente possibile eseguire transazioni di qualsiasi importo in contanti, legalmente: si potrebbe persino acquistare un'auto o una casa utilizzando questo metodo di pagamento. Il limite fisso sarà di 10.000€ a transazione, cifra oltre la quale si dovranno utilizzare altri mezzi, ma già sopra i 3.000€ il soggetto transante dovrà essere identificato.

  • Nuova stretta sulle crypto

Anche le cryptovalute verranno messe sotto controllo, e i provider dei servizi di deposito e di holding (Exchange e Wallet) dovranno svolgere identificazione e due diligence su chi farà transazioni sopra i 1000€. La norma si applica anche ai wallet privati, ma sarà facilmente aggirabile dagli esperti del settore.

  • Lusso

Il mercato del lusso è stato storicamente molto frequentato da chi detiene somme ottenute illegalmente, e per questo verranno messi sotto controllo i commercianti di beni di lusso - metalli preziosi, pietre preziose, gioiellieri, orologiai e orafi - i commercianti di automobili, aerei e yacht di lusso e di beni culturali a cominciare dalle opere d’arte).


Comments