top of page
  • Immagine del redattoreLuca Baj

Amministratore e conto corrente condominiale

Una recentissima sentenza del Tribunale di Roma, la n. 2255 del febbraio 2020, ha previsto la condanna alla restituzione di somme per l’amministratore di condominio che aveva utilizzato in maniera poco chiara il conto corrente condominiale. In particolare, il condominio aveva citato in giudizio l’ex amministratore chiedendo al tribunale di accertare la responsabilità dello stesso per mala gesto e chiedendo di condannarlo al pagamento di Euro 20.000 a titolo di risarcimento danni. Il condominio aveva sollevato diversi casi di grave irregolarità contabile commessi dall’amministratore, in particolare aveva affermato che l’amministratore abitualmente utilizzava i fondi raccolti per pagare i fornitori o per lavori di manutenzione straordinaria per altre finalità e scopi, non solo, l’amministratore aveva utilizzato i soldi sul conto condominiale per pagare un autovettura. Il Tribunale, verificate tutte le irregolarità, ha condannato l’amministratore al pagamento di una minor somma rispetto a quella richiesta.

Σχόλια