top of page
  • Immagine del redattoreLuca Baj

Lavoro, Cig in proroga e no ai licenziamenti per il 2020

Una nuova proroga per la Cig (Cassa integrazione guadagni) e stop ai licenziamenti fino alla fine del 2020. Il nuovo pacchetto-lavoro è allo studio e già il ministro Nunzia Catalfo ha iniziato a confrontarsi con le parti sociali (Cgil, Cisl e Uil) per gli ammortizzatori sociali. La nuova Cig vuole intervenire sia a sostegno sia dei lavoratori che delle imprese per l'emergenza occupazionale e produttiva dell’anno in corso. Dal 15 luglio è stata già prorogata la cassa integrazione per 18 settimane e fino al 31 dicembre 2020, inoltre le imprese che faranno rientrare i propri dipendenti rinunciando alla Cig, riceveranno uno sgravio occupazionale. Allo studio anche una decontribuzione sulle assunzioni aggiuntive al perimetro occupazionale delle imprese. Per il blocco dei licenziamenti la proroga è fino alla fine dell'anno per tutte le imprese, ad eccezione di quelle in via di cessazione o già cessate, ovviamente i lavoratori di queste aziende potrebbero accedere alla Naspi, prorogata insieme al potenziamento del Fondo nuove competenze. L'obiettivo del Ministro Catalfo, è di fare il nuovo decreto in tempi brevi, mentre solo successivamente si penserà alla riforma degli ammortizzatori sociali. Soddisfazione e dubbi dai sindacati, la Cgil ritiene che non ci devono essere eccezioni alla proroga dello stop dei licenziamenti e che il blocco deve restare per tutti i lavoratori fino alla fine dell’anno. Dello stesso avviso la Cisl che si dice d’accordo a patto però che le proroghe siano per tutti.