top of page
  • Immagine del redattoreLuca Baj

USA - CINA: i negoziati continuano, ma anche i dazi


Trump all’incasso. Ha capito che alzando i dazi relativi alle importazioni dalla Cina, le casse del Tesoro si gonfieranno. Fino a quando un0intesa non sarà raggiunga, non una qualsiasi intesa, ma una che sia efficiente per gli USA, il sistema può portare a vantaggi rilevanti. Liu He, capo delegazione negli USA ha ripete tuto che è venuto negli Stati Uniti, nonostante l’atteggiamento Usa, con «la sincera volontà di trovare dei punti di intesa per superare le distanze tra le due posizioni». Mnuchin, dopo aver dichiarato «finiti» i negoziati di ieri, ha definito i colloqui «costruttivi» anche se ancora un accordo non c’è. Sul fronte opposto previsti nuovi dazi per i 325 miliardi di dollari di prodotti cinesi rimasti per ora fuori dalla stretta dei dazi Usa – tra cui le scarpe sportive prodotte per Nike, i telefonini con l’elettronica di consumo Apple e i giocattoli. Perché non profittare della situazione?