top of page
  • Immagine del redattoreLuca Baj

Il nuovo modello di Rating MCC


La nuova riforma riguardate il Fondo Centrale di Garanzia contiene importanti novità. Sicuramente tra le più significative vi è la sostituzione del vecchio modello di credit scoring che ora è stato sostituito dal nuovo modello di rating per determinare le aziende meritevoli di usufruire della garanzia. Ora gli intermediari potranno acquisire in modo automatico i dati fiscali e contabili delle imprese richiedenti. Basterà servirsi dei collegamenti telematici con le banche dati dell’Agenzia delle entrate per conoscere la situazione dell’interlocutore. Il nuovo modello di valutazione presenta una struttura ripartita tra diverse aree informative. La prima sarà quella inerente il modulo economico-finanziario che permetterà di analizzare la misura del profilo di rischio patrimoniale , economico e finanziario. La seconda invece ci darà una stima del profilo di rischio di credito andando ad indagare la dinamica dei rapporti intrattenuti ed in essere con le istituzioni finanziarie. Un’ultima sezione conterrà una serie di informazioni che indicano la presenza di eventi pregiudizievoli a carico del beneficiario o dei soci. Il risultato finale sarà quindi una sommatoria delle tre sezioni elencate e permetterà di inquadrare qualsiasi azienda all’interno di dodici classi raggruppate a loro volta in cinque macro fasce. Ad ognuna di questa macro fasce saranno quindi dedicate garanzie differenti.