top of page
  • Immagine del redattoreLuca Baj

Istat: quarto trimestre del 2018 di recessione tecnica in Italia


L’istituto nazionale di statistica ha comunicato i dati provvisori per il quarto trimestre del 2018. La situazione economica italiana solleva più di una preoccupazione. Per il secondo trimestre consecutivo assistiamo a un calo del Pil. Dopo la finestra luglio-settembre in cui il prodotto interno lordo è sceso dello 0,1%, anche per il quarto trimestre c’è stata una flessione, questa volta dello 0,2%. Il nostro Paese entra così in recessione tecnica, con questa definizione si indica un periodo di due trimestri consecutivi in cui si assiste una una flessione del Pil. Già nella giornata di giovedì il presidente del Consiglio Giuseppe Conte aveva accennato a una contrazione del Pil, confermata oggi dal rapporto Istat. Il premier ha comunque espresso la propria fiducia nella ripresa economica dopo l’entrata in vigore delle norme varate dal Governo nella manovra. Palazzo Chigi ha tenuto a sottolineare come gli attuali risultati economici siano figli della mala gestione del Governo precedente. Non si è fatta attendere la riposta di Pier Carlo Padoan, deputato Pd e ex Ministro dell’Economia sotto la gestione Renzi, che ha chiosato: «Quelle di Palazzo Chigi sul Pil sono dichiarazioni infami e ignoranti». «I dati parlano chiaro. L'andamento negativo è cominciato con la nuova maggioranza e con l'impatto dello spread».