top of page
  • Immagine del redattoreLuca Baj

ArcelorMittal: rallentano gli ordini per la guerra dei dazi


Procede a rilento in confronto alle aspettative, l’acquisizione di ordini da parte del colosso francese. La guerra dei dazi tra Stati Uniti e Cina si è riflessa in un rallentamento del 30% a cui si è aggiunto l’export aggressivo della Turchia. C’è stato un incontro a Roma nella sede del Ministero dello sviluppo Economico a cui ha partecipato il sindacato per controllare l’evoluzione dell’accordo firmato il 6 settembre dello scorso anno. “L’azienda ha presentato a grandi linee gli avanzamenti del piano ambientale, le sue policy su salute e sicurezza e sull’avanzamento delle manutenzioni” queste le parole del sindacato Fim. Nonostante le difficoltà i target del gruppo francese non cambiano. Trend positivi riguardano la sicurezza, in cui la percentuale di infortuni è calata dal 20% (dati di gennaio-ottobre 2018) al 9% (dati degli ultimi tre mesi).