top of page
  • Immagine del redattoreLuca Baj

DDL Anticorruzione diventa legge con voto schiacciante


Finalmente è stato approvato il disegno di legge Anticorruzione. Hanno festeggiato a lungo tra e fila dei pentastellati con un abbraccio che coronava la vittoria politica. La maggioranza è stata schiacciante con 304 voti a favore, 106 voti contrari e 19 astenuti. Il vicepremier Luigi Di Maio ha commentato soddisfatto il risultato della votazione: “Niente sarà più come prima, finora gli onesti erano stati trattati da fessi, ma adesso cambia tutto”. Il leader del M5S ha poi parlato dei finanziamenti ai partiti: “Obblighiamo tutti i partiti a rendicontare ogni euro che prendono, perché prima di andare a votare si possa sapere già da chi hanno preso i soldi i partiti e quindi per chi governeranno il giorno dopo le elezioni”. Anche il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede si è detto entusiasta a margine della votazione ricordando però come questo sia solo il primo passo per una futura riforma a più ampio raggio del processo penale: “"E' soltanto l'inizio, ora arriverà la riforma del processo penale, perché il processo abbia tempi brevi, certi e ragionevoli”.