top of page
  • Immagine del redattoreLuca Baj

3 anni e 4 mesi per il viceministro Rixi


Sotto accusa Edoardo Rixi, viceministro delle infrastrutture in quota Lega, coinvolto a Genova nel processo sulle spese pazze in regione Liguria, sostenute con i fondi dei gruppi regionali nel periodo compreso tra il 2010 e il 2012. Francesco Pinto, procuratore aggiunto di Genova, ne ha chiesto la condanna a 3 anni e 4 mesi. Con lui sono state chieste le condanne anche ad altri 21 tra ex e attuali consiglieri regionali, mentre il numero di indagati dalla procura di Genova arriva a 60. Secondo l’accusa i soldi pubblici venivano usati dai consiglieri regionali per farsi rimborsare cene, viaggi, gratta e vinci e molto altro, per un ammontare di diverse centinaia di migliaia di euro. Tutto questo ciò che trapela dalle pezze giustificative, tra l’altro in giorni sospetti come Natale, Capodanno, Pasqua, che ben poco si conciliano con lo svolgimento di un’attività istituzionale. Le accuse, a vario titolo, sono di peculato e falso.