top of page
  • Immagine del redattoreLuca Baj

Smart contracts: una nuova prospettiva per il futuro


Gli smart contracts potrebbero contribuire a rivoluzionare il mercato, ​creando efficienze di cui il sistema abbisogna e che potrebbero avvantaggiare ogni settore.

Trasformare gli smart contracts da una intuizione immateriale ad un uso pratico comporterà la necessità di affrontare con sistematicità una serie di sfide decisamente innovative. Da un punto di vista strettamente giuridico, sarà necessario prendere in considerazione una serie di questioni, partendo da quesiti basilari: quali termini contrattuali dovrebbero essere automatizzati? come dovrebbero essere espresse le pattuizioni? in che modo gli operatori del diritto potranno verificare, studiare, simulare gli effetti giuridici di condizioni contrattuali automatizzate che siano espresse in un linguaggio completamente nuovo e non immediatamente intelligibile?

Gli steps che dovranno essere percorsi riguardano fasi che fino ad oggi nessuno si sarebbe mai immaginato di dover analizzare: - comprendere in quali parti di un contratto l'automazione si debba rendere efficace ed efficiente; - modificare l'espressione dei termini negoziali in un linguaggio informatico, schematico, matematico; - trasformare l'espressione lessicale in parti di una funzione; - combinare le funzioni in modelli da utilizzare a seconda del contenuto del contratto; - convalidare i modelli come aventi lo stesso effetto legale dei termini giuridici di un contratto che a questo punto potremmo definire "ordinario”.

Nello sviluppo di questo quadro, si rende indispensabile che vi sia una comunanza di intenti e di indirizzo tra i diversi operatori che studiano le dinamiche degli smart contracts.

Occorrerà garantire una rappresentazione condivisa e standardizzata di eventi e azioni che si possano verificare durante l’esecuzione del contratto, considerando che potrebbe produrre effetti che si prolungano in modo sensibile nel tempo.

Affinché i contratti “​​intelligenti” possano realizzare il proprio potenziale, è importante che siano sviluppati in modo compatibile e coerente con gli standard tecnologici, commerciali, normativi e legali applicabili a questa tipologia assai complessa di contratti. Ciò richiederà conoscenze originatesi da diverse discipline, ed una intersezione operativa che difficilmente può trovare nella storia dell’uomo analogie.

La complessità della tecnologia utilizzata, il contesto del mercato a cui si rivolge, la regolamentazione che si applicherà e la legge che ne dovrà definire i confini, perimetrarne l’efficacia, disciplinarne il substrato operativo, saranno tutte sfide che l’uomo dovrà affrontare nell’immediatezza.