top of page
  • Immagine del redattoreLuca Baj

Chiusa la vertenza Perugina, firmato l'accordo


Riequilibrio occupazionale e nessun licenziamento, è questa la conclusione della trattativa sullo stabilimento di Perugina di San Sisto. Lo comunica in una nota la Nestlé dopo l'intesa siglata in presenza dei sindacati presso la sede della Confindustria Umbria. Soddisfatta la multinazionale che garantisce il riequilibrio occupazionale indispensabile per rendere sostenibile e competitivo lo stabilimento, evitando licenziamenti, grazie a un piano sociale di 20 milioni di euro per i 364 lavoratori interessati alla riorganizzazione. L’organico è di 613 persone a tempo indeterminato che si incrementa durante i picchi produttivi con i lavoratori stagionali, si conferma la più grande fabbrica italiana di cioccolato per numero di addetti.